Stampa
Categoria principale: Servizi e Consulenza
Categoria: Antincendio e Manutenzione

Valutazione del rischio di incendio - Decreto Ministeriale 10 MARZO 1998

Il D.M. 10/03/98 stabilisce i criteri per la valutazione dei rischi di incendio nei luoghi di lavoro ed indica le misure di prevenzione e di protezione antincendio da adottare al fine di ridurre l’insorgenza di un incendio e di limitarne le conseguenze qualora esso si verifichi.

L'erogazione di tale servizio viene sviluppata attraversi le seguenti fasi:

Valutazione del rischio incendio:

Redazione del Piano di Emergenza ed Evacuazione:

In seguito a quanto emerso dalla valutazione del rischio d'incendio, vengono individuate le necessarie misure organizzative e gestionali da attuare in caso di incendio, riportandole in un Piano di Emergenza che viene elaborato in conformità ai criteri di cui all'allegato VIII del Decreto Ministeriale 10/03/1988. Detto Piano di Emergenza dovrà essere mantenuto aggiornato e dovrà contenere nei dettagli:

a) le azioni che i lavoratori devono mettere in atto in caso di incendio
b) le procedure per l’evacuazione del luogo di lavoro che devono essere attuate dai lavoratori e dalle altre persone presenti
c) le disposizioni per chiedere l’intervento dei vigili del fuoco e per fornire le necessarie informazioni al loro arrivo
d) specifiche misure per assistere le persone disabili.

Il piano di emergenza deve identificare un adeguato numero di persone incaricate di sovrintendere e controllare l’attuazione delle procedure previste. Per i luoghi di lavoro di piccole dimensioni il piano può limitarsi a degli avvisi scritti contenenti norme comportamentali.

Nomina degli addetti 

Verrà fornita adeguata assistenza nella fase di designazione degli addetti incaricati di attuare le misure di prevenzione incendi e gestione delle emergenze.

Istituzione registro dei controlli

Verrà fornita adeguata assistenza nella fase di predisposizione del registro dei controlli da redigersi secondo quanto previsto dall'art. 4 del D.M. 10 marzo 1998 e del D.P.R. n.37/98 art. 5 comma 2, con indicazioni circa le modalità di compilazione dello stesso.

 

contattaci per un preventivo gratuito o per la richiesta di informazioni