DIRETTIVA CANTIERI

La "Direttiva Cantieri" – 92/57/CEE – è la normativa europea che riguarda la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei "Cantieri temporanei e mobili". La direttiva si applica a tutti quei lavori edili e di genio civile che comportino un "cantiere temporaneo e mobile". Riguarda quindi le nuove costruzioni, ma anche lavori di manutenzione, riparazione, demolizione, conservazione e risanamento di qualsiasi tipo di opere, fisse, mobili o temporanee. Per opere si intende anche le linee e gli impianti elettrici, le opere stradali e ferroviarie, quelle idrauliche, marittime, idroelettriche, di bonifica e di sistemazione forestale e di sterro. In particolare le norme della direttiva si applicano anche negli scavi e nelle fasi di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati, e in tutte le operazioni possibili (ristrutturazione o equipaggiamento, la trasformazione, il rinnovamento, la riparazione, lo smantellamento, il consolidamento, il ripristino, il montaggio e lo smontaggio) che riguardino gli impianti e che comportino lavorazioni a rischio.

Le figure della sicurezza sul cantiere sono:

  •     Committente
  •     Responsabile dei Lavori
  •     Coordinatore per la Progettazione
  •     Coordinatore per l'esecuzione
  •     Datore di lavoro della ditta appaltatrice
  •     Lavoratore autonomo

Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC)

Il Piano di Sicurezza e Coordinamento (P.S.C.) è il documento che il coordinatore per la progettazione o esecuzione dell'opera, su incarico del committente, deve redigere prima che vengano iniziate le attività lavorative in un cantiere edile, ai sensi dell'art. 91 e art. 100 del Testo unico sulla sicurezza sul lavoro, i contenuti del piano sono riportati nel Titolo IV - allegato XV.

Piano Operativo di Sicurezza (P0S)

Il Piano Operativo di Sicurezza (P.O.S.) è il documento che un datore di lavoro deve redigere prima di iniziare le attività operative in un cantiere esterno. Il P.O.S. rappresenta il dettaglio della Valutazione dei rischi prevista dal Testo unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, articoli 17 e 28, per le attività che si prevede di eseguire in un cantiere edile. Lo stesso deve essere sviluppato secondo i contenuti previsti nel Titolo IV - allegato XV.

Piano sostitutivo della sicurezza (PSS)

Il Piano Sostitutivo di Sicurezza (PSS) viene richiesto dal D.Lgs. 81/08, è una sostituzione del Piano operativo di Sicurezza (POS) nel caso in cui si tratti di appalti pubblici. Servizio di Coordinatore della sicurezza durante la progettazione dell'opera Durante la progettazione dell'opera e comunque prima della richiesta di presentazione delle offerte, il coordinatore per la progettazione redige il piano di sicurezza e di coordinamento e predispone un fascicolo adattato alle caratteristiche dell'opera, contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori.